Segue.

Alla Fondation Cartier c'erano esposti i suoi disegni, anche, per così dire, 'improvvisati' su tovaglioli di carta o scatole di fiammiferi. L'atmosfera era suggestiva, quasi ipnotica, con musiche in sottofondo, mentre la gente presente era in silenzio, quasi fosse al cospetto di oggetti sacri.
Uomo di grande personalità, Lynch, è di sicuro un genio di indiscusso valore che ha saputo curare la sua carriera con scelte intelligenti, incontrando persone che lo hanno aiutato a manifestare la sua visione del mondo, sebbene a volte fosse giudicata eccessivamente 'ansiogena'.
Ricordo un suo dipinto dove aveva vestito un personaggio con un minuscolo paio di veri jeans di stoffa, incollati sulla tela, creando una specie di arte tridimensionale. I suoi disegni sono spesso surreali, direi misteriosi, sempre però con quel guizzo di originalità che sussurra all'inconscio di ciascuno.
Come regista un suo capolavoro è di sicuro il film drammatico The Elephant Man interpretato da Anthony Hopkins e John Hurt,
Dal 20 febbraio, giorno del suo settantunesimo compleanno, verrà trasmesso al cinema il film The Art LIfe dove Lynch interpreta se stesso, quasi un diario con foto, racconti di vita, aneddoti che servono forse a far comprendere meglio un artista così controverso, spesso enigmatico e visionario.
Di certo questo artista anticipa i tempi, basti pensare che a Parigi nel 2011 ha aperto un locale che si chiama Silencio, un club sotterraneo molto elegante, dove si parla solo sottovoce, dove si entra soltanto se accompagnati da un membro già iscritto al club. Nel 'Silencio' si ha l'impressione di entrare in un film, un 'atmosfera quasi mistica, con un arredamento all'avanguardia, esclusivo, pare disegnato da lui stesso, poi si ha un servizio bar eccellente ma con prezzi esagerati. Resta il fatto che David Lynch è un artista geniale, da conoscere, e come spesso accade per i geni...spesso difficile da comprendere.

 

   Ada Pianesi Villa

Articolo pubblicato il 27 marzo 2017

 

Curriculum vitae e collegamenti a tutti gli articoli di Ada Pianesi Villa ospitati nel Sito.

 

Torna alla Home page.