Prima o poi Buona scuola dovrà pur essere.

 

   Per la rubrica "La nobile Arte di capire il mondo" dell'amico professor Giovanni Dursi pubblichiamo una scheda sul libro di Walter Tocci  La scuola, le api e le formiche - Come salvare l'educazione dalle ossessioni normative

 

    A Settembre, riaprendo le scuole, si è acuita la problematicità organizzativo-didattica indotta dalla controversa e contrastata approvazione, in Luglio, della Legge 107, alias “Buona scuola”.

Tutte le componenti dell'istruzione pubblica (insegnanti, personale A. T. A., studenti, genitori) sono stati coinvolti da questo processo che il Governo insiste nel definire di “riforma” ordinamentale. La comunità scolastica allargata, destinataria di questo provvedimento, viceversa si interroga su quale strategia adottare di fronte a un articolato normativo che per un anno è stato l’oggetto di una guerra senza precedenti da parte degli insegnanti. Come parare, per esempio, le novità del Comitato di valutazione e dei premi al "merito"? E poi, soprattutto, si tratta di capire “cosa fare” di questa legge, che è oggetto, ricordiamo, di due quesiti referendari 

 

 Continua a leggere.